Bubble sta arrivando, il Glam Club è il nuovo palco di Rihanna

“She’s the Queen”, è così che Luc Besson risponde quando gli viene chiesto perché ha voluto Rihanna nel cast del suo nuovo film “Valerian and the City of a Thousand Planets” in uscita il 21 Luglio negli USA e il 15 settembre in Italia.


È tratto dal fumetto francese “Valerian (Valérian et Laureline)” scritto da Pierre Christin e illustrato da Jean-Claude Mézières, e da quando era stato annunciato non vedevamo l’ora di sapere quale sarebbe stato il suo ruolo in questo film fantastico, fatto di creature incredibili e meravigliose. La nostra Bad Gyal sarà Bubble, una diva aliena che intrattiene il pubblico con sfavillanti spettacoli, e la incontreremo proprio nel locale in cui si esibisce, il cabaret “Glam Club” (dove altro poteva lavorare lei che è un’icona di stile sempre e comunque?!).

Rihanna non è nuova al modo del cinema, l’abbiamo già vista in Battleship e la vedremo presto in Ocean’s 8, ma questo piccolo ruolo le sembra cucito addosso come uno dei suoi stupendi vestiti! Ne parla entusiasta, entusiasta per la collaborazione con uno dei più grandi registi dei nostri tempi (di cui è grande fan), entusiasta per i look sfoggiati, per i continui cambi di make up, capelli ed outfit; si percepisce quanto di suo ci abbia messo, quanto si sia sentita veramente e totalmente coinvolta. Quando parla del suo personaggio sembra quasi che parli di lei stessa, un’artista trasformista che vive per la sua arte: Bubble vuole rendere felici i suoi spettatori ed è per loro che prepara spettacoli da perdere il fiato, per loro e per se stessa, perché ama quello che fa e soprattutto perché esibirsi la fa sentire libera. Chiunque abbia visto Riri su un palco capisce perfettamente quanto di lei ci sia in questo: la passione per quello che fa, le coreografie eseguite con una naturalezza tale da far vedere quanto se la stia godendo, la dedizione al pubblico, i cambi d’abito e i look che ti lasciano a bocca aperta.

Besson parla di lei come creta da modellare, per la sua incredibile capacità di fare al meglio quello che deve fare e di stare bene in ogni outfit pensato per Bubble, per il suo spirito collaborativo e per la sua professionalità. E’ facile capire perché il regista abbia pensato esattamente alla nostra queen scrivendo questo personaggio, non ha dovuto pensare a chi potesse interpretarlo, ma ogni cosa gli faceva pensare “Rihanna is Bubble”: una star in grado di passare da look a look in un attimo, una performer che sconvolge il pubblico con le sue esibizioni e con un aspetto che non è mai uguale ma che è sempre perfetto e strabiliante. Praticamente quello che Riri fa ogni giorno!
Bionda, mora, rossa, liscia, riccia, con i capelli lunghi o corti, con vestiti succinti e non, con l’aspetto di un’aliena blu, è sempre fantastica!

Che dire, non ci resta che aspettare di andare al cinema a vederla ancora una volta brillare come un diamante, sempre al suo posto – su un palco – ma sul grande schermo!

Silvia Di Napoli

Ti potrebbero anche interessare

Lascia un commento